Sono davvero pochissime le donne che non conoscono la cellulite, nemico odiatissimo che si insinua silenziosamente e compromette la sinuosità delle forme.

Vediamo anzitutto qual è la sua origine e come affrontarla in modo da ottenere dei seri e soddisfacenti risultati.

La cellulite è legata ad un anomalo equilibrio tra circolazione venosa e linfatica, che consiste in un modesto rallentamento e ritenzione idrica.
Conferisce un aspetto spugnoso alla pelle, che per questo viene chiamata a buccia d’arancia.

Sono colpite soprattutto le donne, a partire dall’adolescenza, ma non solo quelle in sovrappeso; infatti possono esserne affette anche le donne magre.
Esistono diverse tipologie di cellulite a seconda dell’età e dello stadio di avanzamento.
Le principali sono:

  1. EDEMATOSA: evidente ritenzione idrica dalla vita in giù.
  2. FIBROSA: aumento del tessuto connettivo e indurimento dell’adipe e formazione di tanti piccoli noduli palpabili (pelle a buccia d’arancia).
  3. SCLEROTICA: il tessuto diventa duro, freddo e dolente al tatto con presenza di noduli di grandi dimensioni.

Le cause della cellulite sono di varia natura, si possono infatti ricercare sia in fattori genetici ereditari,  sia in fattori legati al nostro stile di vita.
La ritenzione idrica è causata dall’azione di ormoni quali gli estrogeni, che caratterizzano i caratteri femminili; essi sono una delle cause di sofferenze circolatorie, non a caso nel periodo premestruale si nota un aumento di acqua nei tessuti.
Fattori aggravanti della comparsa ed avanzamento della cellulite possono essere considerati comportamentali e riguardano abitudini, stile di vita ed alimentazione.
Una vita sedentaria e la mancanza di esercizio fisico comportano la perdita di tessuto muscolare, quindi un decremento del metabolismo, che causa sovrappeso e perdita di tonicità del corpo, con aumento della cellulite visibile. Occorrerebbe quindi dedicarsi costantemente all’attività fisica per mantenere un buono stato di salute con una buona circolazione e muscolatura, oltre ad un metabolismo veloce.

L’alimentazione non corretta aumenta la ritenzione, il sovrappeso  e di conseguenza peggiora anche la cellulite.

Anche gli indumenti troppo stretti e/o posture scorrette (gambe accavallate, stare molto tempo in piedi) alterano la normale circolazione per compressione dei vasi oppure compromettono il ritorno venoso agli arti inferiori (attenzione ai tacchi alti).
Fattori di rischio spesso associati sono lo stress ed il fumo, i quali aggravano la situazione. Il fumo ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi mentre lo stress innalza i livelli di cortisolo (ormone dello stress) che aumenta la ritenzione idrica.
Per concludere sono riportati di seguito alcuni utili accorgimenti per prevenire la cellulite.

  • Seguire una sana ed equilibrata alimentazione, facendo attenzione però a non perdere peso troppo velocemente, perché si potrebbe causare anche una perdita di muscolatura e di tono.
  • Bere molta acqua durante la giornata
  • Fare movimento
  • Modificare abbigliamento e postura
  • Eliminare alcol e diminuire, se non abolire, il fumo
  • Allontanare lo stress

Una domanda che spesso si pongono le clienti che intendono aggredire in modo più veloce questo nemico è: “una crema può veramente aiutarmi a ridurre la cellulite?”.

La risposta è positiva, se la scelta ricade su prodotti clinicamente testati, e se l’applicazione è costante e accompagnata da un paziente ed accurato massaggio.

Il massaggio, in un serio programma contro la cellulite, ha un ruolo importante, perché può migliorare la microcircolazione capillare e il drenaggio linfatico. La linfa è un fluido ricco di proteine, che fornisce ossigeno e sostanze nutritive alle cellule:  un ristagno, o una linfa particolarmente lenta, causa difficoltà nella produzione di collagene ed elastina, componenti fondamentali del tessuto connettivo, e formazione di edemi. Una microcircolazione scarsa equivale ad uno scarso afflusso di sangue, che comporta problemi di scarso nutrimento, di ossigeno insufficiente e di difficoltà nell’eliminare le tossine, con ristagno di sostanze sgradite.
(Fonte: www.my-personaltrainer.it – la cellulite)